Gatti che amano le donne: 5 motivi + 1 per cui il gatto preferisce Lei

08/03/2017

I gatti preferiscono le donne. 

Sì, sembra il titolo di una commedia musicale con Marilyn Monroe, invece è il (poco sorprendente?) risultato di uno studio pubblicato dall'Università di Vienna, collegato ad altre ricerche feline dello zoologo inglese Desmond Morris.  Secondo questi studi, il gatto tende ad apprezzare maggiormente l'interazione con le donne per alcuni specifici motivi: 

  • Dolci carezze: tra una mano soffice e delicata di donna e una manona da uomo (forse un po' meno soave), indovinate cosa sceglie il gatto? Questo è uno dei motivi per cui tendenzialmente il micio preferisce essere spupazzato da mani dolci e profumate, invece che essere strigliato da quelle maschili. Ma solo per poco tempo, così nessuno rovina il suo regale manto.
     

    Ad alcuni va bene tutto
     
                                                                       Ad altri un po' meno

 

Altri è proprio meglio lasciarli stare...

 

  • Il richiamo soave: il gatto, con le sue orecchie delicate, risponderà più volentieri alla voce musicale di una donna, rispetto a quella bassa e profonda di un uomo.
    Ovviamente vi asseconderà solo nel caso lo stiate chiamando per dargli del cibo, altrimenti vi ignorerà, siate donne o uomini. 
     

    A volte non serve nemmeno chiamarli

     

  • Non guardarmi dall'alto: non si tratta il Re dall'alto al basso. Per questo motivo il gatto preferisce interagire con una donna, piuttosto che con un uomo.
    L'uomo, infatti, si approccia al micio accarezzandolo dall'alto. Il gatto non tollera questo affronto alla sua regale stirpe felina. 
    La donna, al contrario, si china verso il gatto, ponendosi al suo livello. Anche questo comportamento è male tollerato dal gatto, ma sempre meglio dell'affronto del suddito uomo. 

     

    Sua maestà Gatto non tollera affronti dai sudditi
     
  • La mamma è sempre la mamma: il gatto è un mammone. Sì, anche sua maestà gatta ha una mamma che ama. E che lo nutre. E molto probabilmente le due cose sono collegate, visto che tendenzialmente il gatto si affeziona a chi gli dà del cibo e nelle famiglie il compito spetta più spesso alla donna. La domanda, poi sorge spontanea: è il gatto che ama la donna affinché lo nutra oppure è la donna che nutre il gatto affinché lui la ami?
    Il quesito rimane irrisolto dall'alba dei tempi. Nel dubbio chiamate il nutrizionista Husse. 
     

     

  • Questa non vi piacerà: secondo l'Università di Vienna (prendiamo le distanze) i gatti preferiscono le donne perché sono più manipolabili. Il gatto infatti è capace di modulare le fusa sulla stessa frequenza dei pianti dei bambini pur di impietosire la mamma umana al fine di convincerla a dargli del cibo. Astuto eh? Ma d'altronde lo amate anche per questo. 

     

    Alcuni non si limitano a imitare i pianti dei bambini per compiacere la mamma umana

     

Noi però siamo convinti che il gatto preferisca il gentil sesso perché se lasciato in balia di uomo può essere soggetto a trattamenti come  


Questo


 

Questo
 

Questo

 

Insomma, potremmo andare avanti per giorni... 

Viva i gatti e viva le donne! Buona Festa della Donna!

« Indietro
Scroll