17 Febbraio: Giornata Nazionale del Gatto

17/02/2021
17 Febbraio: Giornata Nazionale del Gatto

Dolci, ruffiani, furbi per quattro e a volte anche un po’ dispettosi, ma così irresistibilmente gatti da essersi meritati una giornata tutta per loro: il 17 febbraio.

Tutto ebbe inizio il 17 febbraio 1990, quando durante un referendum tra i lettori della rivista TuttoGatto, si decise di istituire una giornata dedicata tutta al nostro amico peloso.

Uno tra gli animali domestici più diffusi, ma dotato di un livello di indipendenza tale da poter sopravvivere anche in condizioni di randagismo, ha origini molto antiche.

Sono un gatto selvaggio


Le prime tracce della sua esistenza risalgono al tempo degli Egizi, dove la figura del gatto veniva divinizzata: la dea Bastet, figlia del dio del sole Ra, era raffigurata come una gatta e chi faceva del male ad un felino era passibile di pena di morte. 
Durante il Medioevo invece, l’immagine del gatto inizia ad assumere una connotazione negativa a causa della sua associazione alla stregoneria (il famoso gatto nero).
Solo verso l’Ottocento, con il Romanticismo, il gatto inizia a riacquistare un po’ del suo prestigio diventando oggetto di racconti, poesie e canzoni.

Sono un gatto e sono potente

 

Oggi, moltissimi produttori cinematografici, hanno sfruttato la simpatia del gatto per produrre pellicole che rimarranno per sempre nella storia: basti pensare a gatto Silvestro perennemente desideroso di mangiare il canarino Titti, della Warner Bros; le avventure di Tom e Jerry; la famiglia degli Aristogatti ideata dalla Disney e moltissimi altri da riempire pagine pagine di esempi.

 

Al di là del valore commerciale e purtroppo speculativo di molte iniziative legate a questa festa speciale, è giusto dedicare una giornata a questi animali, cercando di impegnarsi a proteggere un animale che spesso subisce maltrattamenti o viene abbandonato dall’uomo.

Cacciatori straordinari, ma anche teneri, possono sparire per giorni ma basta guardare quel loro musetto adorabile o che facciano due fusa e siamo già pronti a riaccoglierli a braccia aperte.

 

Ti voglio tanto bene!

 

Forse vi starete ancora chiedendo: ma perché proprio febbrario? Ecco cosa abbiamo scoperto:

  • febbraio è il mese del segno zodiacale dell’ Aquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti come quelli dei gatti che non amano sentirsi oppressi da troppe regole.
  • tra i detti popolari febbraio veniva definito anche “il mese dei gatti e delle streghe” collegando in tal modo gatti e magia. Mentre per quanto riguarda il numero 17, nella nostra tradizione è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa fama che è stata riservata al gatto. Inoltre, dall’anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in “VIXI” ovvero “sono vissuto”, di conseguenza “sono morto”, si associa la leggenda per cui il gatto ha avuto la possibilità di vivere diverse vite: il 17 diventa quindi “1 vita per 7 volte”! 

 

 

Dopo questa piccola parentesi, torniamo al succo della questione, ovvero che grazie a questa giornata e ad altre moltissime iniziative sarà possibile raccogliere fondi e aiutare i mici meno fortunati che vivono nei gattili.

Anche noi di Husse, abbiamo a cuore il benessere degli animali e ci prendiamo cura dei nostri amici felini garantendogli con i nostri prodotti, un’alimentazione sana, equilibrata e nutriente.

ALIMENTI E PRODOTTI HUSSE PER GATTI


Vi lasciamo con questa perla: “Il gatto è una creatura indipendente, che non si considera prigioniera dell’uomo e stabilisce con lui un rapporto alla pari”- Konrad Lorenz.

 

We love cats 
« Indietro
Scroll