Pancreatite nei cani: la sindrome da malassorbimento

Pancreatite nei cani: la sindrome da malassorbimento

Il pancreas è un piccolo organo ghiandolare situato sotto lo stomaco e lungo il duodeno (parte superiore dell’intestino tenue). Ha una doppia funzione nel corpo:

  1. Pancreas Esocrino: parte del pancreas che produce enzimi necessari per la digestione:
  2. Pancreas Endocrino: parte del pancreas che secerne gli ormoni responsabili della regolazione dello zucchero nel sangue, come l’insulina e il glucagone.

Partiamo dal pancreas esocrino

Ecco cosa c’è da sapere sulla funzione esocrina del pancreas e sull’insufficienza pancreatica esocrina.
Il pancreas produce enzimi che favoriscono la digestione del cibo. Nel momento in cui la funzione esocrina incontra dei problemi nello svolgere le sue attività, il nostro amico a quattro zampe non sarà più in grado di digerire normalmente il suo cibo. Siamo così di fronte a un’insufficienza pancreatica esocrina, conosciuta anche come malassorbimento nei cani, riscontrata principalmente nei cani di razza Pastore.

Il 70% dei cani di razza Pastore soffre di questo disturbo (Pastore Tedesco, Pastore Belga, comune anche negli Husky e Malamute). Raramente viene riscontrato nei gatti.

I sintomi

I sintomi risultano evidenti solo quando il 90% delle cellule del pancreas è danneggiato. Ecco perché molti cani con capacità pancreatica ridotta non mostrano sintomi evidenti.

I tipici sintomi visibili sono i seguenti:

  • Le feci cambiano consistenza; nei casi gravi, si hanno feci umide.
  • Notevole perdita di peso dovuta a problemi di digestione.

Regime alimentare

I cani che soffrono di questa patologia, hanno bisogno di un’alimentazione che faciliti la digestione:

  • un’alimentazione composta esclusivamente da ingredienti altamente digeribili
  • la formula dovrebbe contenere carboidrati facilmente digeribili, come il riso
  • il cibo dovrebbe essere ricco di proteine e povero di grassi; i grassi, infatti, non vengono digeriti bene
  • il contenuto di fibre dovrebbe essere basso
  • è preferibile servire porzioni ridotte suddivise in più pasti al giorno
  • servire maggiori quantità di cibo, 150% di quello che il cane normalmente richiederebbe, fin quando non viene ripristinato il peso corporeo perso.

Nei casi gravi, il cibo digeribile non è sufficiente. All’interno della gamma Husse, si consiglia la linea Sensitive, a base di riso come unico cereale.

Nei casi gravi, se il pancreas non è in grado di produrre da solo abbastanza enzimi pancreatici, si possono integrare con enzimi commerciali rivestiti (disponibili sul mercato) o, in mancanza di questi ultimi nel tuo paese, si può aggiungere, ad esempio, pancreas fresco di maiale.

L’aggiunta di enzimi al cibo è utile soltanto se unita ad una dieta a base di cibo altamente digeribile.

Un’altra possibilità consiste nel pre-digerire il cibo. Si possono mischiare gli enzimi commerciali o quelli di maiale al cibo/crocchette. Poi si lasciano:

  • 1 ½ a una temperature di 38°
  • o 4 ore a temperature ambiente

È questo il principale consiglio in caso di insufficienza pancreatica. Se curato adeguatamente, il cane riacquisterà nuovamente peso nonché delle feci normali (colore e consistenza).

 

4 Articolo(i)

per pagina

Elenco Griglia

  1. OPTIMAL SENSITIVE

    Formulato specificamente per cani attivi con sistema digerente sensibile
    65,00 €
  2. LIGHT SENSITIVE

    Formulato specificamente per cani meno attivi con sistema digerente sensibile.
    60,00 €
  3. OCEAN CARE

    Ingredienti accuratamente selezionati, con prebiotici per favorire la digestione e acidi grassi essenziali per mantenere il pelo sano e lucido
    60,00 €
  4. VALP DIGEST

    Studiato per cuccioli con digestione sensibile.

    37,00 €

4 Articolo(i)

per pagina

Elenco Griglia

Scroll