Cane in calore: 7 consigli utili

Cane in calore: 7 consigli utili

La stagione degli amori. Prima a o poi tocca a tutti.
Chi ha un cane sa benissimo che non ci saranno serenate, bensì tentativi di fuga, ululati e un semi-perpetuo abbaiare frenetico (soprattutto nel caso che il vostro cane sia maschio e avverta ad una distanza incomprensibile - per voi - una cagnetta innamorata), il tutto accostato ad una ricerca assidua di accoppiarsi con i cuscini del vostro salotto. 

Come gestire il vostro cane quando va in calore? Ecco alcuni consigli utili: 

CANE MASCHIO IN CALORE:

Non esiste il calore per il cane maschio, nel senso che non è un calore inteso come quello del cane femmina. Il cane maschio, raggiunta la sua maturità sessuale (dai 6 mesi in poi), è potenzialmente sempre in calore. Gli basta fiutare il momento di fertilità della femmina per iniziare a dare segni di irrequietezza. 

Come capire se il tuo cane maschio è in “calore”:
 
Ci sono dei segnali ben evidenti quando il tuo cane maschio fiuta un cane femmina in calore. I maschi sono attratti dalle femmine dall’inizio della fase di proestro. Quando fiutano una cagnolina in proestro o in estro che si aggira in zona, il cane maschio cambia quasi completamente comportamento: potrebbe sbavare, ululare e grattare la porta insistentemente fino a tentare la fuga ripetutamente
I cani più giovani, tendenzialmente, nel momento in cui fiutano una cagnolina in calore iniziano a montare cuscini, divani, gambe di ospiti e tutto quello che gli sembrerà utile per togliersi di dosso le frustrazioni. 
Potranno anche iniziare ad essere più territoriali e ad alzare la gamba per fare pipì, al fine di marcare il territorio (sì, anche sui vostri adorati mobili). 

 3 consigli per gestire il cane maschio in calore

  • Aumentate la sorveglianza: per evitare che scappi e si faccia del male; vi conviene tenerlo sotto controllo in maniera più assidua. Non lasciatelo libero nei parchi, tenetelo sempre a guinzaglio e, anche quando lo lasciate in giardino, controllate i suoi movimenti per evitare che si dia alla fuga. 
  • Coccolatelo: lo farà stare molto più calmo e smetterà per un po’ di pensare alle cagnoline.
  • Valutate la castrazione: se non avete intenzione di fare accoppiare il cane, vi conviene prendere in considerazione la castrazione. Lo renderà molto più tranquillo, non cercherà di scappare di casa e soprattutto smetterà di penarsi per tutte le cagnoline in calore.

CANE FEMMINA IN CALORE:

Il cane femmina va in calore dopo i 6-7 mesi di vita (le cagnoline di taglia più piccola iniziano prima, quelle di taglia grande raggiungono la maturità sessuale dopo i 15-18 mesi) con una cadenza di due volte all’anno. La durata del calore ha una media di 21 giorni. Sottolineiamo il fatto che si tratta di una MEDIA, quindi è possibile che per alcuni cani femmina il calore duri di meno o molto di più, per questo motivo è consigliabile, nel caso non vogliate vincere una bella cucciolata, cercare di non farla entrare a contatto con i cani maschi per almeno 40 giorni. 

Cane femmina in calore: come funziona il ciclo?

Prima fase: Viene chiamata Proestro ed è il momento in cui la cagnolina si prepara al calore: le sue parti intime si gonfiano e inizia ad avere delle perdite di sangue più o meno evidenti. Potrete notare dei primi segni di irrequietezza. La vostra cagnolina in questa fase attira i maschi, ma non è propensa ad accoppiarsi con loro. 

Seconda fase: Si chiama Estro ed è il momento in cui la cagnolina è fertile e propensa ad accoppiarsi. Le perdite di sangue terminano, ma avrà comunque dei comportamenti anomali e sposterà la coda da un lato per favorire l’accoppiamento con il cane maschio. Finita questa fase, che va da un minimo di 3 giorni ad un massimo di 21, la femmina smette di attrarre i maschi sessualmente. 

4 consigli per gestire il cane femmina in calore

  1. Evitate i parchi e il giardino: se non volete orde di cani intorno alla vostra cagnolina, cercate di passare meno tempo possibile nei parchi e in giardino. Tenerla la maggior parte del tempo in casa eviterà il problema di gravidanze indesiderate. 
  2. Usate il guinzaglio: quando la portate a passeggio (dovrà pur fare i suoi bisogni!) tenetela sempre ben salda al guinzaglio, in questa maniera riuscirete a farle schivare gli attacchi dei maschi. 
  3. Non innervositevi: anche se il vostro cane è buono e ubbidiente, gli ormoni potrebbero influenzarne il carattere, finito il calore passerà tutto. 
  4. In caso estremo, sterilizzatela: se la convivenza diventa ingestibile potete pensare alla sterilizzazione (è anche un buon metodo per evitarle tumori mammari in futuro).

4 Articolo(i)

per pagina

Elenco Griglia

  1. VALP

    Studiato appositamente per cuccioli e femmine in gravidanza o in allattamento.
    10,00 €
  2. VALP MINI

    Formulato specificamente per cuccioli di taglia piccola
    12,50 €
  3. VALP MAXI

    Formulato specificamente per cuccioli di taglia grande.
    58,00 €
  4. VALP DIGEST

    Studiato per cuccioli con digestione sensibile.

    37,00 €

4 Articolo(i)

per pagina

Elenco Griglia

Scroll